• Home
  • Acquario dolce allestimento

Acquario dolce allestimento

Allestimento dolce

acquari dolce con pesci discus
 
Allestimento dell'acquario d'acqua dolce.

Prima di allestire un acquario, bisogna scegliere con cura il posto in cui situarlo. L'acquario tropicale deve essere vicino a una presa di corrente e, qualunque sia il tipo di acquario desiderato, vi deve essere sempre spazio sufficiente sopra e attorno per permettere un facile accesso alla vasca e per  sistemare l'attrezzatura esterna (come i filtri a cassetta e la pompa a vuoto). Il peso di un acquario, una volta completamente arredato è notevole e quindi è necessaria una base solida. E' anche importante assicurarsi che la vasca sia posta in piano. Un acquario che non è in piano, oltre a sembrare innaturale, col livello dell'acqua in pendenza, può essere sottoposto a pressione d'acqua non equilibrata. Una spessa lastra di polistirolo espanso posta sotto la vasca fa da cuscino (pareggiando le superfici irregolari) e da isolatore termico. Una volta scelta la posizione per la vasca, il passo successivo è di allestire e di arredare l'acquario. Vi consiglio anche la scelta dei pesci acquario d'acquario dolce.

acquari dolce aquascaping

La descrizione che segue riguarda un acquario tropicale, ma le informazioni fornite sono applicabili anche alla vasca d'acqua fredda, con l'evidente eccezione delle notizie riguardanti il riscaldamento. Le vasche possono essere di materiali diversi, di dimensioni varie e anche di seconda mano, ma prima di metterle in uso si devono provare per vedere se perdono acqua. E' bene preparare un progetto prima di cominciare ad arredare la vasca, in modo da lavorare per una composizione già prevista; ciò fa sprecare molto meno tempo che creare un progetto via via che si procede nel lavoro. Secondo le dimensioni della vasca, si possono sistemare (precedentemente ben lavate) la ghiaia e le rocce artificiali prima che la vasca venga messa nel posto voluto.

Le rocce più grandi vanno poste direttamente sul fondo della vasca (per impedire un futuro crollo) e la ghiaia va sistemata in terrazze o gradini degradanti dal retro verso la parte anteriore dell'acquario e, se la dimensione della vasca lo permette, da un'estremità all'altra. Si usano pezzi più piccoli di roccia per tenere ferme sul posto le "terrazze" o i gradini. Si possono nascondere dietro le rocce riscaldatori, termostati e pietre porose, ma bisogna assicurarsi che il riscaldatore sia libero ghiaia. Si deve sistemare il termostato all'estremità opposta della vasca, rispetto a quella ove si trova il riscaldatore.

NON BISOGNA MAI INSERIRE LA CORRENTE ELETTRICA FINCHE' L'ATTREZZATURA PER IL RISCALDAMENTO NON E' COPERTA DALL'ACQUA. La vasca va riempita in modo da non mettere fuori posto la ghiaia del fondo. Si può mettere sulla ghiaia un piatto o una bacinella in modo che l'acqua che trabocca da questi riempia la vasca senza rovinare la sistemazione dell'acquario. Le piante si possono disporre nell'acquario asciutto o già pieno d'acqua, secondo le preferenze personali, ma il metodo "umido" è forse il più largamente utilizzato perché prendono immediatamente le loro posizioni naturali e l'acquariofilo può vedere l'effetto della sistemazione man mano che procede. In una acquario progettato per Pesci rossi, si devono proteggere le piante contro le abitudini "distruttive"  dei pesci, mettendo qualche sasso attorno al colletto delle piante. Sistemare le piante, riempite adagio la vasca. Ora si possono allacciare gli impianti di riscaldamento, d'illuminazione e di filtrazione.

acquari dolce con piante

La scatola del filtro è poi riempita con un adatto materiale filtrante, il sifone interno caricato e la scatola del filtro riempita d'acqua. Il compressore viene connesso alla pietra porosa e al filtro. Solo dopo che le mani sono fuori dall'acqua, si può inserire la corrente. Dopo qualche ora  la temperatura si stabilizzerà e l'acqua diventerà limpida. Si deve illuminare l'acquario come se fosse abitato da pesci e lasciare e lasciare inalterato l'acquario nel suo complesso per almeno due settimane (o anche più). Questo periodo permetterà alle piante di emettere radici senza essere disturbate, e il filtro biologico, se applicato, svilupperà la sua colonia batterica. In questo periodo preliminare non va somministrato alcun alimento.

Questo è il momento in cui l'acquariofilo può "conoscere" il suo acquario. Una volta compiuto il rodaggio dell'acquario e avendo creato un secondo ambiente naturale, è il momento di immettere i pesci.

ANABANTIDI Anabantidae
CARACIDI Characidae
CICLIDI Cichlidae
CIPRINIDI Cyprinidae
CIPRINODONTI Cyprinodontidae
COBITIDI Cobitidae
PESCI GATTO Catfish species
ALTRE SPECIE di pesci tropicali acquario dolce


AcquariofiliaItalia.it

Il Portale dei Pesci d'Acquario dolce e marino. Consulenza e sviluppo di web marketing di alto livello su Brand aziende del Pet industry prodotti con mangimi ed accessori per acquariologia e acquariofilia in tutta Italia. Consulenze su allestimento arredamento o completamento negozi acquari ed animali in tutta Italia. Pubblicità per website Shopping on-line, produzione e vendita acquari su misura. Schede e News articoli di PESCI ACQUARIO DOLCE e Pesci marino acquario. Assistenza Biologo Acquariologia. Aquarium Fish, Aquarium line tank. Tommaso Arico' E' il fondatore del sito AcquariofiliaItalia.it, uno dei piu' visitati d'Italia. Per info o/e pubblicita' chiama al 0039 3388417722


iubenda

Homepage | Chi è Acquariofilia Italia | Iscrizione alla newsletter | Contatti | Pubblicita' | Offerte di lavoro | Privacy Policy

© Acquariofilia Italia - Corso Matteotti 137 - 60033 Chiaravalle (AN) - P.IVA: 02567230426 - N. REA: 197893