Newsletter di Acquariofilia Italia

Le caridine, Intervista a Cristian Ghia e Sebastian Prati, a cura di shrimpsandmosses.com

Intervista a Cristian Ghia e Sebastian Prati le caridine di shrimpsandmosses.com
 
Nella foto Sebastian Prati e Cristian Ghia di http://www.shrimpsandmosses.com/

shrimpsandmosses.com


1 - Domanda AcquariofiliaItalia.it:
Gentili Cristian Ghia e Sebastian Prati, di www.shrimpsandmosses.com voi siete considerati per i successi ottenuti nell’allevamento delle caridine tra i maggiori esperti in Italia ed in Europa in questo settore.  Il dott. Aricò Tommaso resposabile di  Acquariofiliaitalia.it dopo un attenta documentazione inerente l’argomento,  ha avuto l’opportunità di effettuare la seguente intervista.  Da diverso tempo desideravamo intervistarvi per dare la possibilità ai nostri utenti di scoprire il mondo delle caridine, dei gamberetti d’acqua dolce, che in questi ultimi anni hanno ottenuto numerosi apprezzamenti da acquariofili di mezzo mondo. Cosa ne pensate del successo ottenuto dai gamberetti?  E' una tendenza del momento o si affermerà divenendo un classico dell'acquariofilia?

Risposta Shrimpsandmosses.com:
Buongiorno dott. Aricò, la ringraziamo per l’interesse mostrato verso il nostro lavoro e questo fantastico mondo.  Tra i maggiori esperti d’Italia ed addirittura d’Europa? No, siamo comuni acquariofili, che coltivano ed approfondiscono la propria  passione verso questi piccoli crostacei da diversi anni. Cristian è uno studioso di ambienti acquatici, consulente presso tetra e colui che detiene fisicamente i gamberetti di shrimpsandmosses. Sebastian è la parte tecnico-scientifica , detiene qualche vaschetta personale ed  ha iniziato ad allevare caridine nel 2004, ma vi sono alcuni allevatori in Germania che hanno iniziato ad allevarli a fine anni novanta. I gamberetti sono una tendenza derivata dalla maggior diffusione dei nano acquari e degli acquari naturali, il boom delle caridine in Germania si è verificato 3-4 anni fa, da allora la situazione poi si è stabilizzata, si può desumere che avvenga lo stesso anche in Italia e in altri paesi europei dove il boom deve ancora arrivare. Il fatto che le maggiori aziende del settore hanno sviluppato e continuano a farlo tuttora delle  linee di prodotti dedicati ai crostacei d’acqua dolce siano essi gamberi o gamberetti sta ad indicare che seppur rappresentando ancora una fetta marginale del mercato siano comunque già diventati un “classico dell’acquariofilia”. 

caridina-cf-cantonensis-black-tiger-orange-eyes
caridina-cf-cantonensis-black-tiger-orange-eyes

2 - Domanda AcquariofiliaItalia.it:
Gentili Cristian e Sebastian potete indicarci quali sono i primi passi da compiere verso  questo hobby,  ossia come procedere nell'allevamento delle caridine, che acquario conviene acquistare, che specie conviene inserire  e come comportasi sulla futura riproduzione dei gamberetti?

Risposta Shrimpsandmosses.com:
Su questa domanda potremmo dilungarci per ore, ma cercheremo di essere il più sintetici possibile. Innanzitutto, prima di iniziare ad allevare caridine, bisogna capire quale specie si vuole allevare,  quali esigenze ha la stessa (dunque occorre informarsi il più possibile) ed essere disposti ad allestire un acquario monospecifico. Esistono specie che in natura vivono negli ambienti più disparati, dunque necessitano allestimenti e parametri chimici dell’acqua completamente diversi tra loro, tanto per fare un esempio la classica red crystal necessita di acque tenere e leggermente acide (pH 6.4-6.7, kH 0-1, gH 5-6, 150-250 microsiemens, 21-23°C), mentre alcune specie provenienti da Sulawesi necessitano di acque alcaline e calde (pH 8,5 , kH 4-6, gH 8-10, 250-350 microsiemens e 27-29°C). Le specie più adatte al principiante sono le varietà cromatiche di Neocaridina heteropoda, Neocaridina cf. zhanghjiajiensis e Caridina cf. babaulti, che non hanno esigenze particolari riguardo i parametri chimici (pH 6.5-8, kH 2-4, gH 6-10, 200-350 microsiemens, 20-24°C). Sconsigliamo vivamente un acquario di comunità dato che i pesci possono predare i gamberetti e pure un acquario con più specie di gamberetti, dato che vogliono parametri diversi, c’è il rischio di una competizione per spazio ed alimenti e buona parte degli esemplari in commercio possono ibridarsi tra loro trattandosi di varianti cromatiche della stessa specie selezionate dall’uomo. Per  Un acquario dedicato ad una sola specie di gamberetti  si possono considerare acquari a partire da 20 litri, che andranno poi allestiti secondo le esigenze della specie che si vuole allevare.

caridina-cf-cantonensis-crystal-super-red
caridina-cf-cantonensis-crystal-super-red

3 - Domanda AcquariofiliaItalia.it:
Gentili Cristian e Sebastian, da dove provengono esattamente queste specie e qual è il loro habitat naturale?

Risposta  Shrimpsandmosses.com:
La stragrande maggioranza dei gamberetti presenti in commercio non esiste in natura in tale forma dato che sono frutto di lunghe selezioni effettuate dall’uomo. Le specie, nella loro forma selvatica, provengono dall’Asia, principalmente da Cina, Taiwan, Giappone ed Indonesia. Sintetizzando vi sono 3 tipi di habitat:
- piccolo ruscello di montagna/collina, con acque leggermente acide, povere di minerali e ricche d’ossigeno, con temperature comprese tra 16 e 26°C (medie min-max), ambiente costituito da rocce con presenza di foglie/legni in decomposizione.
- acque stagnanti o poco movimentate di pianura, leggermente alcaline, ricche di minerali, da mesotrofiche ad eutrofiche  con temperature comprese tra 14 e 26°C ( medie min-max) ambiente costitutito da vegetazione sommersa o palustre e detrito vegetale .
- laghi alcalini, oligotrofici, ossigenati, con temperature superficiali comprese tra 27 e 32°C, ambiente costituito da rocce e sabbia.

caridina-cf-cantonensis-pinto
caridina-cf-cantonensis-pinto

4 - Domanda A.I.
Le colorazioni delle caridine sono incredibili, ma sono il frutto di incroci effettuati dall'uomo in cattività, oppure sono così già in natura?

Risposta  Shrimpsandmosses.com:
Come già menzionato, quasi tutti i gamberetti presenti sul mercato sono il frutto di una lunga selezione effettuata dall’uomo, in taluni casi anche attraverso incroci. Le forme selvatiche hanno generalmente colori mimetici, dato che in ambiente naturale esemplari con colori sgargianti avrebbero vita breve perché ben visibili ai predatori. In casi particolari, dove l’impatto predatorio è molto basso o nullo, i gamberetti nel corso della loro evoluzione hanno sviluppato colorazioni vistose (x esempio Sulawesi). Attualmente ci stiamo concentrando in modo particolare nella selezione delle pinto una nuova varietà cromatica nata dall’incrocio di tiger bee (incrocio tra tiger e red/black bee) e taiwan bee, i nuovi nati hanno disegni e colori diversi per cui attraverso un lavoro di selezione che dura normalmente diversi anni potremmo ottenere nuove varietà con caratteristiche stabili.

caridina-cf-cantonensis-red-bee-grado-S
caridina-cf-cantonensis-red-bee-grado-S

5 - Domanda AcquariofiliaItalia.it:
Gentili Cristian e Sebastian , come si comportano in acquario le caridine e come avviene la loro riproduzione?  Come si fa a distinguere un maschio da una femmina?

Risposta  Shrimpsandmosses.com:
Generalmente le caridine sono animali gregari, che passano il loro tempo  nelle zone inferiori dell’acquario a piluccare instancabilmente tutto quello che può essere da loro considerato commestibile. Esistono due tipi diversi di riproduzione, la cosiddetta riproduzione primitiva e la riproduzione specializzata. La riproduzione primitiva riguarda quelle specie (x es. Cardina multidentata ) che si riproducono in acqua dolce e danno luce a larve non completamente formate trasportate dalla corrente dei fiumi verso il mare subiscono poi diverse fasi di sviluppo in acqua salmastra o in taluni casi marina prima di tornare in acqua dolce. Quella specializzata interessa invece quelle specie (la maggior parte di quelle in commercio) che si riproducono totalmente in acqua dolce dando luce a gamberetti già completamente formati.  Le principali differenze tra maschi e femmine (a seconda della specie più o meno visibili) risultano essere: colorazione più intensa delle femmine, dimensione maggiore delle femmine, forma più tozza delle femmine, presenza di una sacca ovarica in posizione dorsale nelle femmine e presenza di appendici modificate (appendix masculina) sul primo e secondo pleopode nei maschi.


caridina-cf-cantonensis-red-tiger-orange-eyes

6 - Domanda AcquariofiliaItalia.it:
Per motivi legati all'introduzione di una specie già infetta e/o condizioni non ottimali della vasca si può assistere all'insorgere di un patologia. In specifico per ciò che riguarda le  caridine, quali sono i parassiti che posso attaccarli e farli ammalare,  quali precauzioni bisogna adottare in acquario per non giungere a questi spiacevoli inconvenienti?

Risposta Shrimpsandmosses.com:
Le problematiche più comuni nelle caridine sono legate a batteriosi (Aeromonas, Pseudomonas, ecc) e fungosi (Achlya e  Saprolegnia) e parassitosi (Epistylis e nematodi). Esistono poi alcune specie che però vivono in simbiosi con parassiti.
Le precauzioni da adottare sono poche e semplici: prestare attenzione alla qualità dell’acqua e non immettere altri gamberetti se non si è sicuri che siano sani.  Per abbassare ulteriormente la possibilità di contrarre malattie è utile inserire nella vasca foglie di catappa (battericida/funghicida naturale).

caridina-cf-cantonensis-tiger-wild
caridina-cf-cantonensis-tiger-wild

7 - Domanda AcquariofiliaItalia.it:
Gentili Cristian e Sebastian per fornire agli utenti che ci visitano un orientamento da seguire sulle specie consigliate e sulla loro esatta classificazione al fine di acquisire più appassionati, che guida potete indicarci?

Risposta Shrimpsandmosses.com:
Per quanto riguarda la classificazione, come tutte le scienze la tassonomia non è esatta quindi in continua evoluzione. Guide in formato cartaceo ben realizzate, in lingua italiana al momento non ve ne sono, esistono alcune guide adatte al principiante ma in lingua tedesca, francese ed inglese. La maggior parte delle informazioni però si trovano su internet (esistono molti blog/siti e forum sia italiani che stranieri dedicati all’argomento). Sebastian sta realizzando una serie di articoli e schede molto esaustive che verranno pubblicate sul nostro sito, per lo scarsissimo tempo che ha a disposizione però la loro pubblicazione avverrà a tappe nei prossimi mesi.

caridina-cf-cantonensis-wine-redneocaridina-heteropoda-blue-rili
caridina-cf-cantonensis-wine-red                   neocaridina-heteropoda-blue-rili

Conclusione finale
Gentili Cristian e Sebastian, come spero siate a conoscenza il nostro portale AcquariofiliaItalia.it è uno dei più grandi portali di acquariofilia in Italia e presto anche all'estero con una nuova versione in inglese e siamo veramente lusingati  di essere stati cosi cortesi da rispondere alle nostre domande,  ed essedno un portale di acquariofilia vi ringraziamo per questo dove inseriremo questa intervista nella prossima newsletter del mese di aprile 2012 che verrà inviata a circa 10.000 utenti,  sicuramente avrete molti contatti e consulenze di nuovi appassionati.

caridina-cfcaridina-cf-cantonensis-black-bee-grado-k14
caridina-cfcaridina-cf-cantonensis-black-bee-grado-k14

Maggiori informazione su questa intervista e sull'allevamento delle Caridine potete trovarle su sito web Shrimpsandmosses.com che oltre ad essere un allevamento professionale di alto livello, è un sito specializzato in caridine e muschi, nato dalla passione di Cristian Ghia e Sebastian Prati. Esso non vuole essere il classico negozio online, ma un luogo ricco di informazioni, che possa diventare punto di riferimento per la comunità acquariofila italiana ed internazionale. L'obbiettivo di shrimpsandmosses.com è dunque quello di contribuire alla diffusione delle caridine attraverso la divulgazione di informazioni (sito, gruppo facebook shrimpsandmosses.com, conferenze, eventi e consulenze), costante impegno nella selezione e sviluppo di nuove varietà di gamberetti e vendita sia all'ingrosso che al dettaglio di esemplari di elevata qualità più o meno rari.

caridinaio-di-cristian-ghia
caridinaio-di-cristian-ghia

neocaridina-cf-zhanghjiajiensis
neocaridina-cf-zhanghjiajiensis

neocaridina-heteropoda-red-rili
neocaridina-heteropoda-red-rili

neocaridina-heteropoda-yellow-fire-neon
neocaridina-heteropoda-yellow-fire-neon


shrimpsandmosses.com
sito web: http://www.shrimpsandmosses.com
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Via torino 25 - 27045 Casteggio (PV) Italia
Telefono: 0039 366 4222600 (Cristian Ghia)
Telefono: 0041 78 622 95 81 (Sebastian Prati)

  • Assistenza biologo
  • Speciale Pesci
  • P.I. 02567230426
  • Privacy Policy
  • Iscriviti newsletter

Il Portale dei Pesci d'Acquario dolce e marino. Brands Aziende Pet con mangimi ed accessori acquari. Franchising negozi acquariofilia allestimento e arredamento in tutta Italia. Siti web Shopping on-line. Partenership Vendita acquari su misura. News articoli per Animali domestici, Pesci, Cani e Gatti. Acquario mania, Aquarium line tank.

iubenda
Nuova pagina 1