Newsletter di Acquariofilia Italia

CATAPPA per acquario, dalla natura un prodotto per mille usi

CATAPPA & CO: Dalla natura un prodotto per mille usi. 
art. del Dr. Enzo Alibrandi
Introduzione
Nel settore acquaristico negli ultimi anni, c’è stata un’ampia rivoluzione riguardante le patologie dei pesci e la loro cura cosi come nuove tecniche di allevamento o riproduzione di specie poco conosciute al grande pubblico. La mancanza di prodotti dedicati a queste funzioni nel settore acquaristico è una grave lacuna in quanto non permette di avere disponibili dei pesci sani molto spesso nei negozi e, al contempo, non è possibile curare eventuali malattie in acquario, per la mancanza di prodotti dedicati; a tutto ciò si aggiunge anche la crisi, che ha portato anche nel settore del pet, un aumento nei prezzi, soprattutto per quel che riguardo prodotti come biocondizionatori, prodotti per trattamenti dell’acqua speciale (vedi Riduttori di ph e.c.c), mangimi ed altro materiale consumabile. In aiuto però, ci vengono date dalla natura, dei “prodotti” vegetali o estratti di diverse piante officinali e non solo, che presentano innumerevoli proprietà curative e non solo, spesso sostituendo diversi prodotti, risparmiando cosi sia dal punto di vista economico che gestionale della vasca. Questi estratti possono essere usati sotto forma di foglie (Catappa, Teak, e.c.c) oppure lavorati, al fine di utilizzarli in altri modi con risultati spesso eccezionali. In questo articolo presenteremo questi estratti vegetali, il loro utilizzo e dosaggio e tanti altri aspetti che ci permettano di scegliere nella fitta giungla dei negozi, la miglior marca che tratta questi prodotti, con delle comparazioni con quelle attualmente disponibili nel settore
 
foglie catappa
Catappa & co: Quando la natura sostituisce la chimica in acquario

La Catappa (Terminalia Catappa) è la più conosciuta ed apprezzata essenza, conosciuta anche come foglia di KETAPANG, e sta diventando molto popolare tra gli allevatori di pesci e crostacei cosi come in acquacoltura, non solo nel sud-est Asiatico ma in tutto il mondo e, questo, grazie alle particolari proprietà di questa foglia nel contrastare alcune patologie ittiche e come condizionatore dell'acqua in acquario o negli allevamenti.

Il successo sempre più crescente della Catappa e di altri "vegetali" particolari per uso acquaristico ad esempio il Teak, la corteccia di Mandorlo, l’Acacia e.c.c  è determinato dai seguenti fattori ed usi:

 1) Questi prodotti aiutano la stabilizzazione dei valori fisico-chimici dell'acqua dell'acquario, rilasciando sostanze umiche e tannini utili all'acqua aiutando ad abbassare al contempo il ph naturale; inoltre il tannino previene alcune patologie ittiche

 2) Crea un ambiente rilassante e più naturale e meno statico o asettico dal punto di vista estetico, con colorazione dell'acqua naturale ed omogenea

 3) Assorbe le sostanze chimiche dannose per i pesci e gli altri organismi dell'acquario; possibilità di utilizzo all’interno del filtro come carbone attivo

 4) Aggiunge in maniera naturale oligoelementi in traccia nell'acqua, arricchendola ulteriormente

 5) ANTINFIAMMATORIO NATURALE (derivato dalla quercetina, un tipo di flavanoid trovato in queste foglie, considerato come elevata fonte di proprietà naturali anti-infiammatorie e anti-fungine

 6) Uso come materiale decorativo, creando condizioni ottimali per la deposizione e l'ambientamento di diverse specie ittiche, sopratutto caridine, Discus e Betta

 7) Fonte naturale di cibo per gamberi e gamberetti nani (caridine)

 8) Prevenzione e cura di diverse patologie o disturbi; da semplici ferite alle pinne o sul corpo fino a batteriosi, micosi, ectoparassiti, prevenzione di virus e tanti alttri disturbi causati da stress ambientali, comportamentali o alimentari.

Questi sono solo una piccola parte degli usi e delle funzioni derivanti dall’utilizzo della ormai famosa Catappa ma esistono anche altre tipologie di estratti con funzioni ancora complete ed alcune uniche, non presenti nella foglia di catappa stessa.

Descrizione e dosaggi altri estratti
Foglie Teak
Foglie Teak

TEAK
(Tectona Grandis)

Le foglie di Teak sono usate dagli acquaristi per creare condizioni naturali in vasca ad esempio rifugi per i pesci o substrati per la riproduzione.
Le sostanze rilasciate in vasca si mescolano con i valori fisico-chimici del proprio acquario, creando delle condizioni naturali e fedeli all'ambiente di origine dei pesci, diminuendo cosi stress ambientali e favorendone la riproduzione.
Queste foglie sono molto adatte anche per i terrari o vivarium, utilizzate come ulteriore aggiunta ambientale o come lettiera per rettili. La proprietà più importante di queste foglie è quella medicinale antibiotica.
Rispetto alle foglie di Catappa, quelle di Teak vengono utilizzate come rimedio naturale per patologie fungine, perdita di squame e colorazione, ferite da morsi o combattimenti, batteriosi, obesità o sovralimentazione dei pesci ed altre situazioni causate da fonti di stress ambientale e comportamentale.
 
Dosaggio:
Inserire le foglie all'interno della vasca, lasciando che assorbano acqua in 2-3 giorni.
Per accelerare questo processo si possono pressare leggermente le foglie sott'acqua.
Le foglie effettuano il rilascio graduale delle sostanze essenziali e dei loro olii ricchi di elementi vitali e benefici per i pesci e gli altri organismi dell'acquario.
Dopo un periodo che va da 7 a 14 giorni, si possono togliere le foglie e ripetere il trattamento con nuove foglie di Teak


Foglie banano thai
BANANO THAI
(Musa sp.)
Queste foglie sono altamente consigliate per acquari con Discus, Crostacei, Pleco, Cory, Ciclidi del SudAmerica ed altre specie tropicali.
Queste foglie forniscono un apporto di vitamine elevato per i pesci ed è consigliato sopratutto per tutti quei pesci o specie dedicate all'esposizione, ad esempio Discus o Betta Splendens, elevandone la colorazione con grande effetto scenico.
Infine, importanti sono le prorietà medicamentose di questo prodotto, usato per la prevenzione e trattamento di alcune patologie come la malattia della linea laterale, ectoparassiti vari, danni alla mucosa, patologie fungine, e.c.c.
Dosaggio:
Inserire 1-2 strisce per pesce direttamente in acquario, (prevenzione di patologie generiche, aumento colorazione e promozione crescita);
Inserire 1 striscia intera per 3-5 litri d'acqua direttamente in vasca (trattamento intenso contro patologie e aumento dell'attività riproduttiva).
Inserire le foglie all'interno della vasca, lasciando che assorbano acqua in 2-3 giorni.
Per accelerare questo processo si possono pressare leggermente le foglie sott'acqua. Le foglie effettuano il rilascio graduale delle sostanze essenziali e dei loro olii ricchi di elementi vitali e benefici per i pesci e gli altri organismi dell'acquario.
Dopo un periodo che va da 7 a 14 giorni, si possono togliere le foglie e ripetere il trattamento con nuove foglie di Banano

Corteccia catappa per acquari
INDIAN ALMOND BARK
(Corteccia Terminalia Catappa)

Questa corteccia proviene dall’albero che produce le foglie di Terminalia Catappa ed è molto usata per vasche contenenti Discus ed altri pesci tropicali d'acqua dolce oltre ad essere utilizzata come riparo per i pesci o crostacei.
Anche nel terrario può essere usata questa corteccia; può essere utilizzata come substrato o rifugio per anfibi, rettili(serpenti, sauri) o artropodi (ragni, scorpioni) oppure come semplice decorazione del terrario o vivarium. Dal punto di vista delle proprietà, possiamo dire che queste sono le stesse determinate dall’utilizzo delle foglie stesse di Catappa, anche se è consigliato caldamente l’utilizzo di questa corteccia per gli ambiti prima citati.

Dosaggio:
Inserire 25 - 75 gr. di prodotto ogni litro d'acqua, all'interno di un sacchetto microforato (stile carbone attivo) e inserire il sacchetto in un pentolino con acqua, lasciando riposare per 24 ore.
Il giorno seguente far bollire il sacchetto nel pentolino con acqua per 15-20 minuti mantenendo il sacchetto sul fondo del pentolino.
Dopo la preparazione lasciare riposare il pentolino per altre 24 ore e il giorno seguente far bollire di nuovo per 10-15 minuti.
Una volta raffreddata, l'acqua prenderà una colorazione nero scura con una fraganza molto forte.
Il liquido ottenuto andrà poi versato in vasca filtrandolo accuratamente con una calza o sacchetto a maglie molto fini, per evitare possibili sedimenti. il composto preparato può essere conservato in contenitori di vetro o plastica, in luogo fresco ed asciutto per qualche settimana.

CATECHU
(Acacia Catechu)

L’estratto di Catechu è un altro valido sostituto delle foglie di Catappa, in quanto è un prodotto naturale contenente alti livelli di tannini, per contrastare quindi diversi disturbi dei pesci ed è un prodotto molto usato per i betta. Il catechu è conosciuto anche con il nome di Cutch, Cashoo, Terra Japonica o Japan Earth ed è usato moltissimo in Thailandia ed altre parti del mondo dove sono presenti allevatori di Betta, in particolare specie pregiate. In acqua, il prodotto, nei modi e dosaggi consigliati rilascia numerosissimi minerali in traccia oltre a stabilizzare l’acqua con valori adatti alla vita dei pesci. Per moltissimi pesci tropicali il catechu, permette di poter ricreare e/o simulare alla perfezione le condizioni naturali in cui vivono molti pesci tropicali.

Dosaggio:
Inserire 25 - 75 gr. di prodotto ogni litro d'acqua, all'interno di un sacchetto microforato (stile carbone attivo) e inserire il sacchetto in un pentolino con acqua, lasciando riposare per 24 ore.
Il giorno seguente far bollire il sacchetto nel pentolino con acqua per 15-20 minuti mantenendo il sacchetto sul fondo del pentolino.
Dopo la preparazione lasciare riposare il pentolino per altre 24 ore e il giorno seguente far bollire di nuovo per 10-15 minuti.
Una volta raffreddata, l'acqua prenderà una colorazione nero scura con una fraganza molto forte.
Il liquido ottenuto andrà poi versato in vasca filtrandolo accuratamente con una calza o sacchetto a maglie molto fini, per evitare possibili sedimenti. il composto preparato può essere conservato in contenitori di vetro o plastica, in luogo fresco ed asciutto per qualche settimana.
Vivamente consigliato per Betta, Discus, Gourami, Killiefish, Tetra, Arowana, Scalari, ciclidi Sudamerciani, Cory, diversi Rasbora, pesci gatto e crostacei.

DULCE BARK
(Corteccia Pithecolobium Dulce)

La Corteccia di Pithecolobium Dulce, è un estratto derivante dalla corteccia di questa pianta o meglio albero e il suo utilizzo è importante quanto sconosciuto nell’ambito acquaristico. Questa corteccia infatti, è uno dei pochi estratti vegetali in natura utilizzati in ambito acquaristico, per la prevenzione di alcune patologie piuttosto gravi nei pesci, come ad esempio virus, in particolare Linfocisti. Questa corteccia viene inoltre usata come le altre già citate, sia nei metodi e dosaggi e sia sulle specie prima indicate. Molto interessante l’elevato contenuto di Calcio e tannino.

Dosaggio:
Inserire 25 - 75 gr. di prodotto ogni litro d'acqua, all'interno di un sacchetto microforato (stile carbone attivo) e inserire il sacchetto in un pentolino con acqua, lasciando riposare per 24 ore.
Il giorno seguente far bollire il sacchetto nel pentolino con acqua per 15-20 minuti mantenendo il sacchetto sul fondo del pentolino.
Dopo la preparazione lasciare riposare il pentolino per altre 24 ore e il giorno seguente far bollire di nuovo per 10-15 minuti.
Una volta raffreddata, l'acqua prenderà una colorazione nero scura con una fraganza molto forte.
Il liquido ottenuto andrà poi versato in vasca filtrandolo accuratamente con una calza o sacchetto a maglie molto fini, per evitare possibili sedimenti. il composto preparato può essere conservato in contenitori di vetro o plastica, in luogo fresco ed asciutto per qualche settimana.

Dove si trovano? Come acquistare questi prodotti naturali e di quali aziende?
Questo paragrafo vuole far luce su quello che offre il mercato acquaristico italiano riguardo tali prodotti.
Innanzitutto, sono presenti sul mercato poche aziende in grado di soddisfare realmente le esigenze dei clienti sia dal punto di vista economico (vedi anche la crisi attuale) e pratico; spesso, alcuni (non tutti) di questi prodotti li troviamo sugli scaffali dei negozi, con prezzi non proprio alla portata del consumatore, con un packaging confusionario o altri aspetti che fanno si che il possibile acquariofilo acquirente non si senta sicuro dell’acquisto, tralasciando invece un prodotto che potrebbe ben fruttare allo stesso, facendogli risparmiare non poco sull’acquisto di prodotti di altro genere per ottenere gli stessi risultati; il vantaggio di questi prodotti è che con uno solo di questi si possono sostituire dai 4 ai 10 prodotti per acquario.
Sono diverse le aziende da cui poter acquistare questi prodotti; abbiamo la Dennerle, che ci offre corteccia e foglie di catappa di qualità, abbiamo la JBL che offre solo foglie di catappa di diversa misura anche se, con un packaging non proprio rivoluzionario e chiaro in alcuni aspetti, abbiamo Amtra, che fornisce anch’essa solo corteccia e foglie di catappa a fronte però di un packaging chiaro e infine abbiamo un’ultima arrivata nel settore.
Per alcuni prodotti degno di nota è il loro MIX AQUANATURE, contenenti bustine ermetiche di diversi prodotti vegetali per tantissime tipologie d’uso.
In base ad alcuni test effettuati abbiamo dato un voto alla seguenti aziende, definendo la seguente classifica  

DENNERLE: Voto 9,2
AMTRA: Voto 8,1
JBL: Voto 7

Catappa Leaves Nano DENNERLECatappa XL JBL

Questi dati sono scaturiti dall’analisi di campioni effettuata dal sottoscritto sulle proprie vasche, nonché nelle vasche di acquariofili scelti a campione, in collaborazione anche con alcune associazioni, al fine di verificare il rapporto prezzo qualità, la completezza delle linee di prodotto, la versatilità e durata degli stessi in vasca, eventuali residui rilasciati ed altri fattori minori

Si premette che tutte le aziende citate sono attualmente le migliori nel settore per questi prodotti e le analisi sono soggettive ed oggetto di smentite o conferme

Pertanto si declina ogni responsabilità su sviluppi non idonei con questo test, puramente didattico e senza alcun danno altrui o alle aziende citate

Conclusioni
Come abbiamo visto, sia dal punto di vista descrittivo e grazie anche ad un nostro test didattico, abbiamo evidenziato come questi prodotti vegetali siano davvero essenziali, soprattutto in un periodo economico grave a causa della crisi, dove si cerca di risparmiare sempre di più (anche in acquariofilia) e permettono all’acquariofilo di risparmiare qualcosa in più nella gestione della propria vasca.
Bisogna inoltre tenere in considerazione che questi prodotti possono essere utilizzati con successo anche in ambito terraristico, in quanto consentono la creazione di ripari o rifugi per rettili, fungono da integratori alimentari o substrati per alcuni rettili ed anfibi e, addirittura le foglie, si possono utilizzare come lettiera intercambiabile naturale.
Un unico prodotto per tanti utilizzi può sicuramente essere una valida, validissima alternativa, in periodo dove mancano sia i trattamenti curativi per pesci, sia le conoscenze più approfondite sull’uso di un’acquariofilia responsabile, risparmiando economicamente e temporalmente.

articolo e foto ci sono stati forniti dal dott. Enzo Alibrandi

  • Assistenza biologo
  • Speciale Pesci
  • P.I. 02567230426
  • Privacy Policy
  • Iscriviti newsletter

Il Portale dei Pesci d'Acquario dolce e marino. Brands Aziende Pet con mangimi ed accessori acquari. Franchising negozi acquariofilia allestimento e arredamento in tutta Italia. Siti web Shopping on-line. Partenership Vendita acquari su misura. News articoli per Animali domestici, Pesci, Cani e Gatti. Acquario mania, Aquarium line tank.

iubenda
Nuova pagina 1