Scegli il portale giusto per l'acquariofilia AcquariofiliaItalia il più grande in Italia dal 1999.

News ed eventi, FAQ, Glossario, Tutto sull'acquario, Ecc...

Il Mio Acquario n. 155 Agosto 2011

Il Mio Acquario n. 155 Agosto 2011

Il Mio Acquario n. 155 - Agosto 2011
 
Uscita: 22 Luglio 2011
Reperibilità:
nelle edicole, nei negozi di acquari convenzionati, in abbonamento.
Costo di Copertina: 5 €
Editore:
Sered S.r.l. - Via L. Mugnone, 30 - 00124 Roma

Contenuto degli articoli
Tutti pazzi per le caridine


Sono il fenomeno del momento, a braccetto con quello dei nano acquari sempre più di moda: del resto, i mini-gamberetti sembrano fatti apposta per essere allevati in mini-acquari! Vi presentiamo il fantastico mondo di questi crostacei in miniatura, inquilini ideali anche degli ormai sempre più diffusi “plantacquari”

Illuminazione: il futuro è nei led?
Nelle fiere di settore, sulle riviste specializzate e su internet sono ormai diventati i protagonisti assoluti dell’illuminotecnica acquaristica. Parliamo naturalmente dei led, che sembrano aver reso alquanto effimero il successo dei neon T5 sui T8, insidiando perfino la supremazia delle lampade a vapori metallici nelle vasche di barriera. Ma sono davvero una valida alternativa ai sistemi di illuminazione tradizionali?

Microgeophagus, un secolo di polemiche
Dopo discus e scalare, il “ram” (Microgeophagus ramirezi) è sicuramente il Ciclide sudamericano più popolare in acquariofilia, nonché il più apprezzato e richiesto fra i Ciclidi nani. Meno conosciuto ma in costante ascesa nelle prefenze degli acquariofili, il cugino M. altispinosus è piacevolmente colorato e gli individui adulti in condizioni ottimali mostrano tutta la gamma cromatica dell’arcobaleno

Tenera o dura? La durezza in acqua dolce
Insieme al pH, la durezza è probabilmente il parametro chimico più misurato in acquariofilia. Per molti appassionati, però, la sua effettiva importanza è piuttosto nebulosa e le misurazioni vengono perciò effettuate quasi automaticamente, senza comprenderne a fondo l’utilità

Zoantidei, i polipi socievoli

Genericamente e impropriamente classificati tra i “coralli molli” dagli acquariofili, gli Zoantidei sono in maggioranza invertebrati coloniali che proliferano con notevole rapidità, tanto da guadagnarsi a volte il poco lusinghiero attributo di “infestanti” nei nostri acquari. Salvo eccezioni, sono robusti, adattabili e poco esigenti, ideali per i neofiti del barriera e anche per i nano reef

Inpaichthys kerri Vs Nematobrycon palmeri: “re” e “imperatore” a confronto
“Royal Tetra” e “Emperor Tetra” sono gli appellativi assegnati dagli acquariofili a due pesciolini amazzonici di nobile aspetto e flemmatico comportamento, piuttosto diversi dalla allegra e “plebea” vivacità della maggioranza degli altri Caracidi. Pur appartendendo a due diverse sottofamiglie, sono molto simili tra loro e stanno conoscendo una crescente popolarità grazie ai sempre più numerosi acquari di piante

Bolbitis heudelotii, la felce acquatica africana
La più conosciuta nel nostro hobby è certamente Microsorum pteropus, tuttavia numerose sono le felci acquatiche e palustri coltivate con successo in acquario. La più bella e prestigiosa è probabilmente Bolbitis heudelotii, a lungo poco diffusa a causa del suo prezzo elevato ma oggi divenuta popolare grazie alla relativa facilità con cui viene propagata e coltivata nelle serre specializzate

“Dolci labbra” e “grugnitori”: Emulidi, solo per grandi vasche
Diversi rappresentanti della famiglia Haemulidae vengono regolarmente citati fra i pesci per l’acquario marino tropicale e alcune specie sono effettivamente abbastanza comuni in commercio, almeno in età giovanile. Tuttavia, si tratta di ospiti riservati agli acquari pubblici o ai fortunati possessori di vasche davvero grandi, superando quasi tutti abbondantemente il mezzo metro di lunghezza una volta divenuti adulti

Piccola guida alle attinie nostrane
Le attinie o anemoni di mare sono tra gli ospiti più raccomandabili per l’acquario marino mediterraneo, essendo invertebrati in maggioranza robusti, longevi e facili da nutrire. Alcune specie si distinguono per i loro magnifici colori e la capacità di prosperare anche in vasche non refrigerate. Non ultimo motivo di interesse è la facilità con cui alcune di esse si possono raccogliere in pochi metri d’acqua!

Dyscophus, le “rane pomodoro”

La fauna del Madagascar è tra le più bizzarre e affascinanti di tutto il Pianeta. Non fanno eccezione gli Anfibi, tra i quali spiccano le “Tomato Frogs”, cosiddette per la forma tondeggiante e massiccia spesso associata a una livrea che le rende simili ai pomodori. Robuste e facili da allevare, sono consigliabili anche a chi non è particolarmente esperto

E inoltre…
La vetrina delle meraviglie
• Betta splendens “Fan pectoral fins”
• Toxotes blythii
• Macropharyngodon bipartitus
• Hoplolatilus starcki.

Acquariofilia & Dintorni
Le vostre domande, le notizie, le curiosità, i piccoli trucchi del nostro hobby, i libri e i siti, le associazioni e gli eventi: insomma, tutto ciò che... nuota nell’acquario! All’interno, Alessandro Mancini e i suoi collaboratori rispondono alle domande dei lettori sull’hobby dell’acquariofilia e della terrariofilia.


La rivista Il Mio Acquario è disponibile in tutte le edicole d'Italia.
visita anche il sito web www.ilmioacquario.net

iubenda

Homepage | Chi è Acquariofilia Italia | Iscrizione alla newsletter | Contatti | Pubblicità | Offerte di lavoro | Privacy |

© Acquariofilia Italia - Corso Matteotti 137 - 60033 Chiaravalle (AN) - P.IVA: 02567230426 - N. REA: 197893