PESCI ROSSI

Speciale PESCI ROSSI, nel tuo acquario quali preferisci, la specie a coda semplice o coda doppia.

Carassius auratus (Pesce rosso o Carassio dorato). E' questo il pesce d'acquario più diffuso, il primo allevato in vasca. Eccezionalmente robusto, poco esigente, ma un po' troppo classico, è tuttavia assai adatto per popolare vasche, laghetti artificiali, ove può sopravvivere anche sotto il ghiaccio. Originario dell'Asia orientale, dalla Siberia alla Cina, è oggi diffuso in tutto il mondo, ove gli amatori hanno creato numerose e spesso bizzarre varietà ornamentali, più delicate della forma comune, tanto da non poter sopportare i rigori delle acque all'aperto. Chi ha poca esperienza d'acquario, tra queste varietà chieda sempre quelle a coda semplice prima di acquistare quelle a coda doppia. Per non parlare della varietà a coda tribola o senza pinna dorsale, che esigono grande esperienza. L'acquario deve essere ampio e spazioso, ben ossigenato. Le piante, poco numerose, devono essere solidamente radicate. Non è necessario il riscaldamento, se la temperatura dell'ambiente non è bassa. Il fondo deve essere fatto con ghiaia grossolana. E' assolutamente necessario un filtro, non essendo possibile il filtraggio naturale. Alimento: alimenti vivi e secchi oltre ad alimenti speciali per Pesci rossi, reperibili in commercio. E inoltre, insalata, alghe, vegetali. I resti e i rifiuti vanno prontamente eliminati.
Pesci rossi a coda semplice
Questi pesci rossi sono tenuti in cattività più a lungo di qualsiasi altro pesce e numerose varietà si sono sviluppate dalla specie originale, Carassius auratus, famiglia dei Ciprinidi. La varietà a coda semplice, sono pesci resistenti che possono superare l’inverno all’aperto. Il loro allevamento in acquario è finalizzato all’ampliamento delle pinne o allo sviluppo di razze con differenti colorazioni.
Appartengono alla specie a coda semplice: Carassio Dorato - Cometa (incolore, dorato e bianco, sarasa) - Ninfa - Shubunkin
 

Nella foto: Carassio Dorato, della specie Carassius auratus coda semplice

Carassio Dorato, delle specie Carassius auratus, appartiene alla famiglia dei Ciprinidi. Il colore del corpo del pesce rosso è rosso-arancione metallico con pinne delle stesso colore. I giovani possono essere color bronzo verdastro, assumendo dopo appena un anno la colorazione dell’adulto. La pinna dorsale e quella anale hanno una base discretamente lunga e la pinna caudale è biforcuta e tenuta rigida. La linea laterale è visibile. Le femmine appaiono solitamente più gonfie se viste dall’alto. Durante il periodo riproduttivo il maschio sviluppa dei piccoli pallini bianchi (tubercoli) sugli opercoli e sulla testa.

Ricordiamo che i pesci rossi furono selezionati inizialmente in Cina nell'XI secolo da esemplari dai colori inusuali occasionalmente trovati tra le carpe allevate a scopo alimentare.

 

Nella foto: Cometa, della specie Carassius auratus, varietà dorato e bianco coda semplice

Cometa, della specie Carassius auratus, appartiene alla famiglia dei Ciprinidi. La forma del corpo di tutti i cometa è allungata, con contorni dorsali e ventrali uniformemente curvati: non è così gonfio come il pesce rosso comune. I colori di questi pesci dipendono dalle varietà: la più popolare di queste presenta colorazioni rosso-arancione e giallo limone. Le varietà includono, giovani cometa incolore, cometa dorato (o metallizzato) e una razza molto popolare il cometa sarasa (o cappello rosso), che ha come colore base il bianco o l’argento. Un particolare carattere di questa varietà creata in acquario è la pinna caudale profondamente biforcuta che può essere lunga quasi quanto il corpo. Il cometa richiede molto spazio per nuotare, è resistente e trae vantaggio se tenuto in vasche all’aperto tutto l’anno.

 
 
 

Pesci rossi a coda doppia

Questi pesci rossi sono chiamati “a coda doppia” perché le loro pinne caudale e anale sono costituite da pieghe unite. La sagoma del corpo degli esemplari creati in acquario è tronca e a forma di uovo e l’abilità nel nuotare è gradualmente diminuita a causa delle variazioni rispetto alla forma originaria affusolata. Queste limitazioni rendono i “coda doppia” non adatti ai laghetti all’aperto: essi potrebbero competere nella gare per il cibo, né scappare dai predatori. Le loro pinne delicate possono anche congestionarsi a causa delle cattive condizioni dell’acqua.
Appartengono alla specie a coda doppia: Carassio Occhi a Bolla d'Acqua - Celestiale - Fantail - Testa di Leone - Moor - Oranda Cappuccetto Rosso - Scaglie Perlacee - Popon - Orifiamma Coda a Velo
 

Nella foto: Carassio Occhi a Bolla d’Acqua, della specie Carassius auratus, coda doppia

Carassio Occhi a Bolla d’Acqua, della specie Carassius auratus, appartiene alla famiglia dei Ciprinidi. Le sacche ingrossate piene di liquido sotto gli occhi di questa varietà di “coda doppia” sono particolarmente caratteristiche e oscillano col movimento del pesce. Il resto del corpo è grossolanamente conformato a uovo con una superficie dorsale rettilinea. La colorazione è varia ma di solito è rosso-arancione metallizzata. La pinna dorsale è assente e la pinna anale e quella caudale sono doppie. E’ consigliabile tenere questa razza in un acquario senza arredamenti spigolosi.

 

Nella foto: Celestiale, della specie Carassius auratus, coda doppia

Celestiale - Gli occhi inconsueti di questa varietà sono diretti permanentemente verso l’alto per la presenza di escrescenze carnose sotto di essi. La colorazione è di solito rosso-arancione, sebbene possa variare con la formazione delle scaglie. La pinna dorsale è assente e quelle anale e caudale sono doppie. La pinna caudale, tenuta rigida, si muove come un prolungamento del dorso. Gli occhi impegnano parecchi mesi ad assumere lo sguardo “celestiale”. Questo pesce non è resistente ed è perciò consigliabile tenerlo in un acquario interno separato. Viene chiamato anche Piagnone.

 

Nella foto: Fantail, della specie Carassius auratus, coda doppia

Fantail - La colorazione del fantail varia in accordo con la formazione delle scaglie e le relative differenze nella pigmentazione. La pinna dorsale è tenuta alta e negli esemplari migliori dovrebbe misurare la metà della lunghezza del corpo. La pinna anale e la pinna caudale sono doppie; quest’ultima è tenuta sotto la linea orizzontale. Questa varietà non ha difficoltà a nuotare e può perciò essere tenuta in laghetti all’aperto. Viene anche chiamata Orifiamma a cosa doppia.

 

Nella foto: Pompon, della specie Carassius auratus, coda doppia

Pompon - Le scaglie di questa varietà sono solitamente metallizzate o madreperlacee, ma possono variare. Il pompon è simile fisicamente al testa di leone, ma invece dell’escrescenza a lampone sulla testa, il tessuto della narice è sviluppato a formare due pompon separati; questi, in alcune varietà, pendono sotto la bocca. La razza originale è priva di pinna dorsale, le razze recenti la mantengono. Se si vogliono conservare le delicate escrescenze nasali in condizioni ottimali sono necessarie cure speciali. E’ meglio tenere questo pesce in acquari separati.

 

Nella foto: Scaglie Perlacee, della specie Carassius auratus, coda doppia

Scaglie Perlacee - Questo corto e ricercato pesce rosso è molto arrotondato e ha un corto peduncolo caudale. Il colore varia in relazione alla formazione delle scaglie e alla corrispettiva pigmentazione. La forma è simile a quella del Fantail,  ma questa varietà può essere distinta dalla formazione delle scaglie: ogni scaglia ha un centro in rilievo che è bianco o perlaceo. La pinna dorsale è tenuta alta e le pinne anale e caudale sono doppie. Il gonfiore naturale di questo pesce è le scaglie a cupola spesso assomigliano ai sintomi dell'idropsia. Come tutte le altre razze altamente selezionate, lo scaglie perlacee non è un buon nuotatore e deve essere tenuto in un acquario interno separato.
 

Nella foto: Oranda Cappuccetto Rosso, della specie Carassius auratus, coda doppia

Oranda Cappuccetto Rosso - L'oranda è un pesce corto se confrontato con altri pesci rossi allevati e ha un peduncolo caudale rivolto verso il basso. I colori variano: questa varietà di oranda ha un corpo bianco con un "cappuccio" rosso sulla testa. L'escrescenza della testa è conosciuta come "wen" ed è caratteristica degli oranda e dei testa di leone. La pinna dorsale è alta, quella anale e quella caudale sono doppie e fluttuano libere. Come altre razze ricercate, l'oranda necessita di una vasca senza pesci attivi o aggressivi e richiede ottime condizioni dell'acqua.

 

Nella foto: Testa di Leone, della specie Carassius auratus, coda doppia

Testa di Leone - Il corpo di questo pesce è corto e a forma di uovo; è privo della pinna dorsale. L'escrescenza a forma di lampone sulla testa denota una certa similitudine con l'oranda cappuccetto rosso, ma la doppia pinna caudale è tenuta più rigida e non è così libera e fluttuante. Il peduncolo caudale negli esemplari inglesi è rivolto meno in basso rispetto alle razze giapponesi. Come con altre razze di pesci rossi altamente selezionate, il testa di leone va tenuto all'interno: il suo sgraziato modo di nuotare lo rende inadatto per le acque all'aperto.

 

Nella foto: Moor, della specie Carassius auratus, coda doppia

Moor - Il moor è conformato a uovo con un peduncolo caudale leggermente rivolto in basso. La colorazione è sempre nera, da cui il nome alternativo black moor. Gli occhi possono essere normali o in alcune razze telescopici (protesi su supporti conici). La pinna dorsale è collocata nella parte più alta del dorso e la pinna anale è doppia. La stravagante doppia pinna caudale è costituita da pieghe e ha il bordo superiore diritto. Gli individui migliori sono completamente neri. Ogni segno argenteo è penalizzato ai concorsi e alle mostre di pesci. Viene chiamato: Black moor, pesce telescopico, pesce rosso macroftalmo.

 

Nella foto: Orifiamma Coda a Velo, della specie Carassius auratus, coda doppia

Orifiamma Coda a Velo - Il colore del corpo relativamente ingrossato nell’orifiamma cosa a velo varia in relazione alla formazione delle scaglie. Nella varietà dorata, e negli esemplari migliori le pinne anale e caudale sono doppie e pieghettate. La pinna dorsale è tenuta alta. Le pinne pelviche è pettorali sono solitamente ben sviluppate e aggraziano il pesce. Gli occhi possono essere normali o prominenti (telescopici). Le pinne fluttuanti richiedono attenti controlli della buona qualità dell’acqua. Il fondo della vasca dovrebbe essere tenuto pulito dai detriti.

 
Razze Giapponesi di Pesce Rosso

Sebbene per i “coda doppia” non ci siano delle norme da esposizione da accettate internazionalmente, questi pesci stanno diventando sempre più popolari e facili da trovare nei negozi per acquari. I nomi usati per descrivere la forma “wen” l’escrescenza che copre la testa del testa di leone, riflettono la profonda cultura dell’allevamento del pesce rosso in Giappone. “Tokin” è la forma dell’elmetto di un samurai. “Bim-bari” denota l’escrescenza laterale e “Tatsugashira” significa una totale copertura della testa.

Black Moor Giapponese - Testa di Leone Rosso e Bianco - Cometa Shubunkin - Ryukin Rosso - Ryukin Rosso e Bianco - Ranchu Rosso - Wakin Rosso e Bianco

 
 

AcquariofiliaItalia.it ed il suo staff comunicano che è vietata la riproduzione anche parziale del testo, delle foto e dei video presenti in questa News Letter, senza il consenso dell'autore.

 

Tutto sull'acquario, l'esperto risponde, informazioni e news.

 

Il biologo risponde: con domande e risposte su...

Sono nati! (avannotti) Ed ora?

Le lumache in acquario

S.O.S. caldo

Cos'è il pH?
Qual è il valore ottimale del pH?
Come si fa a correggere il pH?
A cosa serve l'aeratore?

Quanto ferro per le piante?

I fosfati

Quanti pesci posso allevare nel mio acquario?

Quali sono i test dell’acqua più importanti? Il Biodenitratore

Qual è l’acqua ideale per l’acquario?

Ammoniaca, Nitriti, Nitrati…

Cos'è la conduttività?

Quali sono i valori ottimali della conduttività?
Come faccio a correggere la conduttività?
Ammoniaca e zeolite
La malattia dei puntini bianchi
Le alghe in acquario
Cos'è il KH?
Qual è il valore ottimale del KH?
Come faccio a correggere il KH?

Il biologo dott. Maurizio Lodola - sede  c/o Pianeta Blu snc Scandicci (FI) Tel/fax: 055 25.27.13 - Invece per assistenza on line a tutti i nostri iscritti in (Mailing List), utilizza questo modulo >>>QUI<<<

 

 

Animalitaly il mondo degli Animali

Animalitaly.it - il mondo degli Animali.

Il nuovo portale degli Animali è già on-line, con tante sezioni dedicate a: cani, gatti, cavalli, mammiferi, insetti, uccelli, pesci, anfibi, rettili, invertebrati, web cams, e tanti articoli. Cosa aspetti visitalo subito... www.animalitaly.it

Pubblicità: telefonare al 338 8417722

 
SPONSOR di AcquariofiliaItalia.it e Animalitaly.it
Da sempre impegnata nella ricerca di prodotti "per un mondo acquatico secondo natura" Sera è un'Azienda leader a livello internazionale nell'ambito della produzione di mangimi in scaglie, granulari, pellettati in pastiglie, per pesci d'acquario biocondizionatori per il trattamento dell'acqua; test per l'acqua; preparati curativi per pesci; prodotti omeopatici per tartarughe, rettili, uccelli e roditori;  materiali filtranti e accessori per l'acquario.
tutte le novità dell'azienda e l'esperto risponde
 

Mailing List - Iscriviti subito alle News Letter  per essere aggiornato mensilmente sulle novità del portale.

><> MAILING LIST ><>
Iscriviti subito alla News Letter  per essere
aggiornato mensilmente sulle novità del portale.
Iscriviti alla Mailing List di AcquariofiliaItalia.it - La News Letter viene inviata mensilmente