Newsletter di Acquariofilia Italia

Pesca sportiva: Realizzare un acquario con pesci pescati, è possibile?

fly fishing

Mi sto sempre più convincendo che sarebbe una interessantissima esperienza da fare, che permetterebbe di conoscere meglio il comportamento dei pesci selvatici in un vasca d'acquario. Certo che a chi non è venuta in mente l'dea del genere? Certo è facile pescare un pesce e metterlo dove ci pare? NO, i pesci hanno un loro habitat e se messi in acquario dovremmo quantomeno preparare lo stesso identico ambiente, tra cui valori chimici dell'acqua, temperatura ecc. informarsi bene sulla specie e quindi cercare di ricreare un biotopo.
Abbiamo raccolto alcune discussioni in merito a questo argomento, traendo informazioni dal forum http://www.pescanetwork.it/forum

Potrei comprare una vasca al massimo di cm 100 x 30 x h 45 (100 litri effettivi), metterci della ghiaia o sabbia, qualche roccia e piante nostrane coriacee!
Per i pesci, ho pensato di non creare una fauna "definitiva", ma una "a tempo determinato" cioè da rilasciare quando sarà troppo cresciuta, o comunque dopo circa un annetto di "detenzione"...giusto il tempo di studiarne lo stile di vita!
Domanda: Quali pesci sarebbero adatti e quali no (quelli che potrei pescare facilmente sono: carpe, carassi, pesci gatto, persici sole, gambusie, cavedani)? Quanti pesci potrei tenerci contemporaneamente e soprattutto, fino a che dimensione massima posso tenerli prima che siano troppo grossi per poter stare in acquario? :)
Risposta: Ciao, io sono pescatore da 30 anni e acquariofilo da 10. Per tanto tempo ho cullato e mai praticato questo sogno, ma ci ho fatto tante pensate che mi permetto di scriverti.
Prima di tutto occorre precisare che per le piante acquatiche occorre una notevole illuminazione, circa 0,5 W / litro. Gli acquari commerciali sono notevolmente sottostimati sotto questo aspetto.
Occorre inoltre avere un notevole filtraggio meccanico unito a filtraggio biologico.
Le rocce e i legni devono essere scelti tra quelli che non rilasciano soluti all'acqua per evitare un progressivo indurimento dell'acqua. Anche la sabbia dovrebbe essere quella in vendita nei negozi di acquari.
Non occorre riscaldamento.

fly fishing2

Ed ora i pesci.
Sono indicati tutti quelli che non grufulano sul fondo, non aggressivi e non erbivori (o non molto se si vogliono avere le piante). Sono particolarmente indicati quelli di branco e di piccola taglia.
Io pensavo a vaironi, alborelline, gambusie, persici sole (pochi e piccolissimi), triotti e udite udite le trote se si mette la vasca all'aperto. Una piccola prova si potrebbe fare con i cobiti e gli sxxxxoni.
A patto di evitare persici e trote possono essere introdotti anche dei gamberetti.
A parer mio non possono essere allevati più di 10 cm di pesci per 30 lt di acqua.
La convivenza tra specie diverse la vedo difficile.
In tutti i casi pensavo di allestire una vasca con sabbia fine, legni, rocce, piante e pesci da settembre a giugno per poi liberare ed estirpare tutto e mantenere la vasca accesa in giugno, luglio, agosto e metà settembre. Poi si ricomincia.
Purtroppo nei mesi estivi la temperatura sale a livelli incontrollabili (parlo di appartamenti in città) che i pesci muoiono e le piante si spappolano. Anche i pesci tropicali soffrono maledettamente, figuriamoci i nostri pesci di acqua temperata.
Spero di esserti stato utile e considera che quanto descritto è un progetto sulla carta, non una esperienza fatta. Ma tanta esperienza acquariofila mi supportano.

sport fishing sea

ciao
Carpe e tinche sono pesci bellissimi, ma hanno l'abitudine di grufulare. Quindi alzano una quantità impressionante di detrito che si va a depositare sulle rocce, legni, piante.
Inoltre sono pesci che difficilmente peschiamo di piccolissima taglia. Quindi finisci a mettere un paio di carpe di 15 cm nella vasca che dici di allestire, le quali prese in ambiente naturale si sentirebbero come un uomo costretto a vivere in una cabina del telefono! In questo stato non stanno bene e non potresti apprezzarne il comportamento naturale.

ciao
Beh ragazzi, ormai è troppo tardi... proprio ieri sono stato a pesca e ho preso 2 carpe e 4 pesci gatto di varia misura; ho portato a casa una carpetta da 18 cm x 120 grammi e un pesce gatto americano di 18 cm per 75 grammi : datz: ora sono nella vasca di quarantena...!

Comunque rettifico il progetto e le dimensioni della vasca; siccome non avevo la possibilità di acquistare un altro acquario, ho preso un grosso mastello da 240 lt (90 cm di diametro e 45 cm di altezza, riempito con 215 lt di acqua effettivi), lo ho sistemato sul terrazzo e lo sto abbellendo tipo laghetto...
Al momento è vuoto perchè credo che l'acqua debba maturare un pò, ma penso che al massimo dopodomani i due pesci li metto altrimenti nella vasca da 20 litri schiattano...!
Vediamo cosa succede nei prossimi giorni, se proprio vedo che stanno male lì dentro, quando torno a pescare (credo l'altro sabato) me li porto appresso e li rilascio; se invece vedo che si sono adattati allora li terrò ancora un pò
Cosa posso dargli da mangiare? Finora non ho somministrato cibo perchè non penso che mangino nei primi giorni di cattività, ma credo che domani qualcosa dovrò dare...

PS: GiovanniS, i pesci sono stati presi in un laghetto a pagamento, quindi non credo ci siano limiti di taglia.
Mai avuti di questi problemi, i pesci rossi comprati son resistentissimi così come le carpe o le tinche che trovi nei negozi. Comunque per il pesce gatto secondo me se non hai messo un areatore all'interno della ''vasca'' di quarantena è normale che sia morto; personalmente in acquario ho tenuto varie specie tra cui: carpe, shunbunkin, tinche, gobioni, alborelle, rovelle,scardole, cobiti, barbi e bass. Gli unici problemi che ho avuto sono stati che i barbi raggiunta una certa taglia (12 cm ) hanno iniziato a mangiarsi i cobiti e qualunque cosa fosse più piccola di loro. Ho dunque lasciato solo loro in acquario prima di rilasciarli raggiunta una taglia consistente. Al momento ho 2 carpe di 7 e 10 cm circa e 2 shunbunkin di 10 e 15 cm. Penso che la capienza del mio 50 litri sia al limite, ma convivono bene da quasi un anno ormai senza nessuna cura particolare.
Abbiamo letto alcuni post di discussione dove sono state sicuramente dette delle cose abbastanza interessanti, ma sperimentare l'inserimento di un pesce di mare pescato all'interno di un acquario, avvolte può esserci il rischio della mancata sopravvivenza del pesce.

Abbiamo realizzato questo articolo e vogliamo consigliarvi la visione e lo sviluppo delle nuove schede Pesci di mare a questo nostro link http://www.acquariofiliaitalia.it/pesci-di-mare.html

  • Assistenza biologo
  • Speciale Pesci
  • P.I. 02567230426
  • Privacy Policy
  • Iscriviti newsletter

Il Portale dei Pesci d'Acquario dolce e marino. Brands Aziende Pet con mangimi ed accessori acquari. Franchising negozi acquariofilia allestimento e arredamento in tutta Italia. Siti web Shopping on-line. Partenership Vendita acquari su misura. News articoli per Animali domestici, Pesci, Cani e Gatti. Acquario mania, Aquarium line tank.

iubenda
Nuova pagina 1