Newsletter di Acquariofilia Italia

Sarda Sarda detta anche Palamita, dalla tipica forma di tonno

 

Presente nell'Oceano Atlantico e nel Mar Mediterraneo la Sarda Sarda viene chiamato anche Palamita. Questo pesce dalla tipica forma di tonno in miniatura e dal corpo relativamente sottile, ha la bocca ampia e la mascella superiore che giunge oltre la verticale passante per il bordo posteriore dell'occhio. Le due pinne dorsali sono molto ravvicinate. La prima è lunga, dal profilo diritto o leggermente concavo e ha soltanto raggi spinosi (20-30).

Alla seconda dorsale fanno seguito 7-9 pinnule mentre all'anale ne seguono 6-8. La caudale è blobata e ben incisa con 3 carene alla base. La colorazione è blu acciaio sul dorso e la parte superiore dei fianchi dove si scorgono d 5 a 11 strie oblique scure. Il rimanente del corpo è argenteo. Misura in media da 40 a 60 cm, ma può raggiungere al massimo i 100 cm.

La Sarda Sarda è un pesce pelagico di acque temperate e tropicali, vive in branchi che tendono a restare in prossimità della superficie e a 15 miglia dalla costa. Compie regolari migrazioni in epoca variabile a seconda dell'areale occupato dalle singole popolazioni. Le Palamite si nutrono di piccoli pesci come acciughe, sgombri e merluzzetti, ma anche di calamari che insidiano preferibilmente alla superficie. E presente in modo frequente nel Mar Mediterraneo nei periodi che vanno da aprile a novembre.