News Aziende Brand Acquari Mangimi e Accessori

Le alghe in acquario

Sono Giuseppe, ci siamo scritti già diverse volte: sono nei guai con l'acquario e vorrei un suggerimento. Ultimamente si è manifestata in maniera sorprendente una massiccia formazione di alghe a pennello,

 fittissime e nere lungo i bordi, addirittura al di sopra delle foglie delle piante che vivono nell'acquario. Un commerciante di fiducia mi ha detto che dipende dall'eccessiva concentrazione di fosfati e, dopo aver analizzato un campione di acqua, mi ha suggerito l'uso di alcune resine da inserire nel filtro ed un prodotto da instillare nell'acqua, il Vostro Phosvec. Ho seguito il suggerimento: ho fatto un cambio di acqua non eccessivo ma sostenuto, ho pulito alla meglio il fondo con l'apposita pompa, ho eliminato le foglie maggiormente infestate, ma non ho risolto e noto che la peluria sta attaccando le foglioline nuove. Cosa posso fare?

Ciao Giuseppe,

la crescita delle alghe in questione è solitamente dovuta ad un eccesso di fosfati e/o nitrati. Queste alghe non sono "trattabili" né con prodotti chimici, né con pesci mangiatori di alghe, ai quali risultano particolarmente inappetibili. L'unico rimedio è quindi l'asportazione manuale, eliminando eventualmente le foglie infestate (che normalmente sono quelle più vecchie in Anubias o in altre piante a crescita lenta) e la prevenzione. Le regole da seguire sono:

· acquario non sovrappopolato,

· cambi d'acqua frequenti e regolari (10-15% alla settimana usando acqua ad osmosi)

· poco cibo,

· illuminazione adeguata (normalmente 2 lampade, 1 fitostimolante - rosa- e 1 a luce solare - bianca - accese per 8-10 continuativamente).

Quindi:

· Sostituisci regolarmente il 10% dell'acqua ogni 7-10gg. utilizzando acqua ad osmosi. Durante questa operazione sifona il fondo con una campana aspirarifiuti: vedrai che eliminerai tutti gli escrementi e soprattutto alleggerirai il lavoro del filtro e la produzione di fosfati.

· Introduci qualche pianta a crescita veloce (Elodea, Higrophila, Cabomba, ecc.) e concimale regolarmente.

· Sii molto parsimonioso nel cibo.

· Fertilizza regolarmente con Florena e Florenette A.

In acquario il controllo delle alghe si esercita mettendole in competizione alimentare con le piante e cercando di far "vincere" quest'ultime, per le quali si creano condizioni di acqua, luce e concimazione ottimali.

-----
Ciao Maurizio,
grazie per i suggerimenti. Vorrei alcuni chiarimenti: ritieni che l'impianto di illuminazione sia eccessivo (3 neon da 25)? Le alghe sono scomparse dagli Echinodorus ma persistono quelle a pennello sulle Anubias e quelle a puntini verdi sui vetri; i nitrati sono praticamente assenti.
Le alghe a pennello non scompaiono velocemente e anche se morte possono persistere in loco per diverse settimane: elimina le foglie maggiormente infestate e asporta quelle sul vetro con un raschietto a lametta.

Il discorso luce è estremamente complesso ed è difficile dire se tre lampade sono troppe; sicuramente non sono poche... Prova a diminuire le ore di illuminazione (8-9) e ad aumentare il periodo di un quarto d'ora la settimana, ma al minimo sentore di alghe ritorna alla durata dei quindici giorni precedenti e fermati!

-----
Filtro Installato 1: Bio Interno
Filtro Installato 2: Esterno
Materiali Filtranti: Lana sintetica, Cannolicchi, Torba, Siporax
Volume Acquario: 100 lt.
TestNO2: 0,50 mg/l
Lampade: Lampade al Neon
Totale Watt: 40
Durata Illuminazione: 16 ore
Commenti
Si stanno sviluppando su i lati delle piante alcune alghe simili a capelli. Sto diminuendo i tempi di intervallo tra un cambio e l'altro dell'acqua (40 Litri ogni 3 giorni); l'acquario è un Sera Millennium da 100 LT con l'aggiunta di un filtro esterno (filtraggio 400 L/H); i pesci sono 5 piccoli Discus da circa 8 cm, 2 Botia adulti, 10 Corydoras e 3 Ancistrus. Oltre a ridurre l'illuminazione e controllare eventualmente i fosfati, che cosa posso fare per bloccare ed eliminare queste alghe ? L'acquario è avviato da circa 2 anni e i problemi si sono presentati solo ora.
Mario
Mario, ma quanto dai da mangiare a 'sti pesci?

Hai i nitriti a 0.5 mg/l nonostante il Siporax e i due filtri, inoltre 16 ore di illuminazione sono davvero troppe! L'intero problema è legato alla somministrazione eccessiva di cibo. Puoi certamente usare un alghicida come l’Algopur, ma se non elimini le causa sarà solo un palliativo. Ti consiglio di controllare nitrati e fosfati ed effettuare dei cambi di 20 litri piuttosto ravvicinati (ogni 4-5 gg.), fino al raggiungimento di valori normali (NO3 < 30 mg/l - PO4 < 0.25 mg/l). Asporta tutte le foglie infestate dalle alghe (non è necessario eliminare la pianta se è ancora capace di produrre nuove foglie); tieni chiuso l'impianto di CO2 per qualche giorno (i batteri del filtro lavoreranno meglio per eliminare i nitriti), ma attento che il pH non salga troppo. Usa regolarmente il Nitrivec fino alla normalizzazione dei nitriti. Quindi:

· diminuisci la quantità di cibo,

· usa mangimi in granuli a basso tenore di fosforo,

· porta le ore di illuminazione prima a 12 e dopo un paio di settimane a 10 ore

-----
Fosfati:1 mg/l
Nitrati: quasi 0
Conducibilità: 140µs/cm
Commenti
Vorrei notizie sul prodotto "x-y" consigliatomi per abbassare nitrati e fosfati. Non crea problemi al filtro?? Durata 3 mesi.
Grazie ancora. Alex
Ciao Alex,

se i valori sono questi direi che vanno benone: i fosfati puoi ridurli con i cambi d'acqua e comunque basta tenerli sotto 1 mg/l. Circa le resine a scambio ionico per rimuovere nitrati, fosfati e simili, io personalmente sono contrario poiché legano effettivamente tali ioni, ma ne rilasciano altri con conseguenze spesso peggiori del male iniziale. Gli ioni di scambio (i cosiddetti "controioni") solitamente non si conoscono, ma soprattutto non si possono misurare.

Sera - Per un acquario secondo natura
SERA Italia

Fax:+39 (051) 6669133
Telefono:+39 (051) 6661333
Telefono:+39 (051) 6661301

e-mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
San Pietro in Casale (BO)

www.seraitalia.com

  • Assistenza biologo
  • Speciale Pesci
  • P.I. 02567230426
  • Privacy Policy
  • Iscriviti newsletter

Il Portale dei Pesci d'Acquario dolce e marino. Brands Aziende Pet con mangimi ed accessori acquari. Franchising negozi acquariofilia allestimento e arredamento in tutta Italia. Siti web Shopping on-line. Partenership Vendita acquari su misura. News articoli per Animali domestici, Pesci, Cani e Gatti. Acquario mania, Aquarium line tank.

iubenda
Nuova pagina 1