Articoli di acquariofilia

Il Mio Acquario n. 155 Agosto 2011

Il Mio Acquario n. 155 Agosto 2011

Il Mio Acquario n. 155 - Agosto 2011
 
Uscita: 22 Luglio 2011
Reperibilità:
nelle edicole, nei negozi di acquari convenzionati, in abbonamento.
Costo di Copertina: 5 €
Editore:
Sered S.r.l. - Via L. Mugnone, 30 - 00124 Roma

Contenuto degli articoli
Tutti pazzi per le caridine


Sono il fenomeno del momento, a braccetto con quello dei nano acquari sempre più di moda: del resto, i mini-gamberetti sembrano fatti apposta per essere allevati in mini-acquari! Vi presentiamo il fantastico mondo di questi crostacei in miniatura, inquilini ideali anche degli ormai sempre più diffusi “plantacquari”

Illuminazione: il futuro è nei led?
Nelle fiere di settore, sulle riviste specializzate e su internet sono ormai diventati i protagonisti assoluti dell’illuminotecnica acquaristica. Parliamo naturalmente dei led, che sembrano aver reso alquanto effimero il successo dei neon T5 sui T8, insidiando perfino la supremazia delle lampade a vapori metallici nelle vasche di barriera. Ma sono davvero una valida alternativa ai sistemi di illuminazione tradizionali?

Microgeophagus, un secolo di polemiche
Dopo discus e scalare, il “ram” (Microgeophagus ramirezi) è sicuramente il Ciclide sudamericano più popolare in acquariofilia, nonché il più apprezzato e richiesto fra i Ciclidi nani. Meno conosciuto ma in costante ascesa nelle prefenze degli acquariofili, il cugino M. altispinosus è piacevolmente colorato e gli individui adulti in condizioni ottimali mostrano tutta la gamma cromatica dell’arcobaleno

Tenera o dura? La durezza in acqua dolce
Insieme al pH, la durezza è probabilmente il parametro chimico più misurato in acquariofilia. Per molti appassionati, però, la sua effettiva importanza è piuttosto nebulosa e le misurazioni vengono perciò effettuate quasi automaticamente, senza comprenderne a fondo l’utilità

Zoantidei, i polipi socievoli

Genericamente e impropriamente classificati tra i “coralli molli” dagli acquariofili, gli Zoantidei sono in maggioranza invertebrati coloniali che proliferano con notevole rapidità, tanto da guadagnarsi a volte il poco lusinghiero attributo di “infestanti” nei nostri acquari. Salvo eccezioni, sono robusti, adattabili e poco esigenti, ideali per i neofiti del barriera e anche per i nano reef

Inpaichthys kerri Vs Nematobrycon palmeri: “re” e “imperatore” a confronto
“Royal Tetra” e “Emperor Tetra” sono gli appellativi assegnati dagli acquariofili a due pesciolini amazzonici di nobile aspetto e flemmatico comportamento, piuttosto diversi dalla allegra e “plebea” vivacità della maggioranza degli altri Caracidi. Pur appartendendo a due diverse sottofamiglie, sono molto simili tra loro e stanno conoscendo una crescente popolarità grazie ai sempre più numerosi acquari di piante

Bolbitis heudelotii, la felce acquatica africana
La più conosciuta nel nostro hobby è certamente Microsorum pteropus, tuttavia numerose sono le felci acquatiche e palustri coltivate con successo in acquario. La più bella e prestigiosa è probabilmente Bolbitis heudelotii, a lungo poco diffusa a causa del suo prezzo elevato ma oggi divenuta popolare grazie alla relativa facilità con cui viene propagata e coltivata nelle serre specializzate

“Dolci labbra” e “grugnitori”: Emulidi, solo per grandi vasche
Diversi rappresentanti della famiglia Haemulidae vengono regolarmente citati fra i pesci per l’acquario marino tropicale e alcune specie sono effettivamente abbastanza comuni in commercio, almeno in età giovanile. Tuttavia, si tratta di ospiti riservati agli acquari pubblici o ai fortunati possessori di vasche davvero grandi, superando quasi tutti abbondantemente il mezzo metro di lunghezza una volta divenuti adulti

Piccola guida alle attinie nostrane
Le attinie o anemoni di mare sono tra gli ospiti più raccomandabili per l’acquario marino mediterraneo, essendo invertebrati in maggioranza robusti, longevi e facili da nutrire. Alcune specie si distinguono per i loro magnifici colori e la capacità di prosperare anche in vasche non refrigerate. Non ultimo motivo di interesse è la facilità con cui alcune di esse si possono raccogliere in pochi metri d’acqua!

Dyscophus, le “rane pomodoro”

La fauna del Madagascar è tra le più bizzarre e affascinanti di tutto il Pianeta. Non fanno eccezione gli Anfibi, tra i quali spiccano le “Tomato Frogs”, cosiddette per la forma tondeggiante e massiccia spesso associata a una livrea che le rende simili ai pomodori. Robuste e facili da allevare, sono consigliabili anche a chi non è particolarmente esperto

E inoltre…
La vetrina delle meraviglie
• Betta splendens “Fan pectoral fins”
• Toxotes blythii
• Macropharyngodon bipartitus
• Hoplolatilus starcki.

Acquariofilia & Dintorni
Le vostre domande, le notizie, le curiosità, i piccoli trucchi del nostro hobby, i libri e i siti, le associazioni e gli eventi: insomma, tutto ciò che... nuota nell’acquario! All’interno, Alessandro Mancini e i suoi collaboratori rispondono alle domande dei lettori sull’hobby dell’acquariofilia e della terrariofilia.


La rivista Il Mio Acquario è disponibile in tutte le edicole d'Italia.
visita anche il sito web www.ilmioacquario.net

  • Assistenza biologo
  • Speciale Pesci
  • P.I. 02567230426
  • Privacy Policy
  • Iscriviti newsletter

Il Portale dei Pesci d'Acquario dolce e marino. Brands Aziende Pet con mangimi ed accessori acquari. Franchising negozi acquariofilia allestimento e arredamento in tutta Italia. Siti web Shopping on-line. Partenership Vendita acquari su misura. News articoli per Animali domestici, Pesci, Cani e Gatti. Acquario mania, Aquarium line tank.

iubenda
Nuova pagina 1