Articoli di acquariofilia

Possiedo da poco più di una settimana un acquario Xcube40 ( 40 LT.) destinato ad ospitare due piccoli pesci rossi comuni

DOMANDA
Richiesta assistenza On Line Esperto in Acquariofilia.
nome: sara
testo: Buonasera,
possiedo da poco più di una settimana un acquario Xcube40 ( 40 LT.)

 destinato ad ospitare due piccoli pesci rossi comuni.

Il rivenditore mi ha fatto mettere subito circa 20ml di Sera Bionitrivec al momento del riempimento della vasca e il biocondizionatore ( senza tuttavia spiegare che l'acqua va precedentemente trattata con il biocondizionatore, perchè il cloro uccide i batteri!). 

Allestito il tutto di mercoledì, già di sabato mi hanno dato i pesci, rassicurandomi sul fatto che era possibile inserirli, sebbene io avessi letto il contrario, ma essendo ancora troppo ignorante in materia, non mi sono sentita di opporre il mio inesperto parere.
Dietro istruzioni del negozio abbiamo inserito altri due tappi di batteri liquidi e altro biocondizionatore.
Lunedì mattina l'acqua era opaca, lattiginosa e i pesci stavano a boccheggiare sulla superficie, come intorpiditi.
Chiamato subito il negozio, mi è stato spiegato che poteva trattarsi di una moria di batteri e mi hanno consigliato di cambiare la metà dell'acqua, trattarla di nuovo con biocondizionatore e 2-3ml di batteri.
Tutto sembrava ripendere fino alla sera, quando mi accorgo che la situazione della mattina sta per essere di nuovo imminente.
L'esperto del negozio mi dice allora di togliere i pesci e di rivederci dopo tre o quattro giorni per misurare i valori dell'acqua.
Ma dopo aver letto praticamente ovunque che, batteri liquidi o no,  il picco di nitriti si verifica comunque di norma fra il 10° e il 15° giorno e che prima i valori potrebbero presentarsi "ingannevolmente" normali, ho deciso di trasferire i pesci in una vasca di circa venti litri e di presentarmi in negozio almeno fra un'altra decina di giorni.
Nel frattempo l'acqua è tornata cristallina, ma presenta una leggera patina oleosa in superficie e un costante puzzo come d'aglio.
Ho regolato il getto della pompa  leggermente al di sopra dell'acqua, in modo da creare maggior movimento e aumentato la portata del filtro.
Come devo quindi comportarmi? Ho avuto una giusta intuizione?
Quando conviene far analizzare l'acqua?
Inoltre, dato che la vaschetta d'emergenza non ha filtro, come regolarmi con i cambi dell'acqua?
Grazie per qualsiasi chiarimento e cordiali saluti.

RISPOSTA
Buonasera
Innanzitutto voglio ancora una volta sottolineare l'ignoranza di molti improvvisandosi "acquariofili esperti" o comunque tali da poter gestire e dare consigli in campo acquariofilo al cliente finale: la differenza fra un negoziante serio e uno contrario sta prima di tutto nel non "succhiare" come si dice in gergo il portafoglio al cliente.
Detto questo (e spero che il suo negoziante lo possa leggere) le do dei consigli senz'altro più giusti:
1) svuoti la vasca completamente e la riempi nuovamente di acqua del rubinetto precedentemente trattata con dei buoni biocondizionatori (tetra aquasafe è ottimo al caso in quanto elimina i metalli pesanti primo fra tutti il cloro)
2) successivamente inserisca i batteri buoni mediante askoll cyclone o prodotto simile di comprovata marca ed utilità
3) faccia girare la vasca per almeno 15 giorni senza luce in modo da tgenere sotto controllo una proliferazione di alghe sempre in agguato in una nuova vasca
4) faccia girare la vasca per almeno 1 mese, controllando i valori inizialmente all'avvio della vasca ogni 3 giorni fino ad arrivare ad 1 volta a settimana una volta raggiunto il mese di rodaggio della vasca senza pesci.
Una volta che sia certa che i valori sono tutti nella norma (sopratutto nitriti) può incominciare a inserire i pesci gradualmente, nell'ordine di pochi individui per non sovraccaricare fin dall'inizio il filtro e il suo lavoro
Nel caso siano pesci rossi dovrà provvedere ad ottenere valori fisico chimici vicini a quelli di un biotopo d'acqua fredda, ambiente di questi pesci
Per quanto riguarda la vaschetta d'emergenza può provvedere ad 1 cambio d'acqua settimanale
Spero di esserle stato d'aiuto e le consiglio di acquistare un buon libro (ABC DELL'ACQUARIO DOLCE) in maniera tale da informarsi su questo argomento ed evitare negozianti bidone

saLuti
Dr. Enzo Alibrandi
Tecnico del mare
Specialista in Acquacoltura, Acquariologia e Pesca
Cell: 345-8477698
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Assistenza biologo
  • Speciale Pesci
  • P.I. 02567230426
  • Privacy Policy
  • Iscriviti newsletter

Il Portale dei Pesci d'Acquario dolce e marino. Brands Aziende Pet con mangimi ed accessori acquari. Franchising negozi acquariofilia allestimento e arredamento in tutta Italia. Siti web Shopping on-line. Partenership Vendita acquari su misura. News articoli per Animali domestici, Pesci, Cani e Gatti. Acquario mania, Aquarium line tank.

iubenda
Nuova pagina 1