News ed eventi, FAQ, Glossario, Tutto sull'acquario, Ecc...

Ho un acquario da 300 litri, c'è un modo alternativo per rigenerare il fondo senza riallestire l'acquario

DOMANDA

Richiesta assistenza On Line Esperto in Acquariofilia.
nome: Daniele
Acquario Posseduto: Acquario - Dolce Tropicale
testo: Buongiorno.
Innanzitutto grazie per questo servizio lo trovo utile, ho un acquario di 300 litri, acqua dolce temperatura 25,5 26, vegetazione folta tutte piante asiatiche. L'acquario è allestito da oltre 6 anni, sono un appassionato di botia, ne ho diverse varietà,  macracantha,kubotai striati. Ho grosse difficoltà nell'ultimo anno a tenere sotto controllo i fosfati, dopo diversi tentativi, con risultati fallimentari, mi sono documentato e ho il dubbio che dopo tanto tempo il fondo dell'acquario non svolga più la sua funzione di tampone e concimatore per le piante. 
 
Eseguo cambi d'acqua di 15 litri 1 volta a settimana sono abbastanza regolare, il ph è molto stabile appena sotto il 7 varia al massimo tra 6,8 e 6,9, è inutile che le spieghi che dopo tanto tempo mi sono affezionato moltissimo a questi pesci che stanno con me da quando ho allestito l'acquario, vorrei sapere se la cosa tenderà a peggiorare e se c'è un modo alternativo per "rigenerare" il fondo senza riallestire l'acquario cosa che vorrei evitare sia a me che ai pesci oltretutto non saprei proprio dove parcheggiare i pesci per 20 giorni,  che come immaginerà bene essendo tutti adulti non hanno le dimensioni da vaschetta da 50 litri.
La rigrazio in anticipo per la sua disponibilità, qualsiasi consiglio è ben accetto, l'acquario è molto stabile, ma solo grazie alla resina nel filtro per eliminare i fosfati, senza quella che oramai uso da 6 mesi, non è controllabile, cosa che fino a 6 mesi fà non era mai successa, vorrei evitare di perdere il controllo della vasca.

RISPOSTA
Ciao Daniele,
l’aumento della concentrazione dei fosfati è legata alla quantità e qualità del cibo che somministri e non al fondo.
Per rigenerare quest’ultimo c’è in commercio un prodotto della Dennerle che si chiama NutriBalls: sono delle palline a lenta cessione da inserire nel fondo ogni 6-12 mesi a secondo del tipo di piante che hai.
Per controllare i fosfati, invece, devi eventualmente diminuire la quantità di cibo, eliminando quello in scaglie sostituendolo con uno in granuli, meno inquinante.
Il surgelato inoltre va preparato come descritto a questo link:
http://www.pianetablu.info cliccando su “Liofilizzati o surgelati?”
I cambi d’acqua che fai, benché settimanali, sono insufficienti: almeno 30 litri a settimana.
L’inserimento di piante a crescita veloce ti aiuteranno a consumare una parte dei fosfati prodotti.
A risentirci
_____________________________________
Maurizio Lodola - Pianeta Blu snc
Via di Scandicci, 79 - Scandicci (FI)
www.pianetablu.info -Tel/fax: 055 25.27.13
_____________________________________

RSS di Cronaca - ANSA.it

Updated every day - FOR PERSONAL USE ONLY
  • Assistenza biologo
  • Speciale Pesci
  • P.I. 02567230426
  • Privacy Policy
  • Iscriviti newsletter

Il Portale dei Pesci d'Acquario dolce e marino. Brand aziende pet con mangimi ed accessori acquari. Franchising negozi acquariofilia con richiesta allestimento e arredamento in tutta Italia. Siti web e indirizzi negozi acquari/animali in Italia con Shopping on-line. Partenership per la vendita acquari su misura. FAQ, schede scientifiche ed articoli per animali domestici, pesci acquario, cani e gatti. Aquarium fish, aquarium line tank.

iubenda